Io sono la mia memoria eBook

Siamo lieti di presentare il libro di Io sono la mia memoria, scritto da Davide Schiffer. Scaricate il libro di Io sono la mia memoria in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su tegliowinterrun.it.

Tegliowinterrun.it Io sono la mia memoria Image

ISBN: 9788876408120

DIMENSIONE: 5,10 MB

DATA: 2008

NOME DEL FILE: Io sono la mia memoria.pdf

AUTORE: Davide Schiffer

DESCRIZIONE

Che cos’è la memoria? È un fenomeno biologico? O non è piuttosto un insieme inscindibile di biologia, esperienze esistenziali, percettive, affettive, irriducibile a qualsiasi tipo di misurazione? Davide Schiffer, uno dei più importanti neurologi italiani, ci conduce alla scoperta della memoria. Un viaggio da Kandel a Proust, dall’Olocausto alla biologia molecolare. Con un punto di arrivo: la memoria altro non è che un continuo fluttuare dell’identità personale. Come dire: "Io sono la mia memoria". Oggi, sui media di tutto il mondo, la memoria è diventata un argomento di dominio pubblico. Grandi scienziati la studiano e divulgano le loro scoperte. Questo libro, scritto da un neurologo che da una vita si dedica alla ricerca nel campo delle neuroscienze, descrive anzitutto al lettore non specialistico lo stato dell’arte della ricerca. Seguono il racconto e l’analisi di una serie di episodi autobiografici (ma radicati nella esperienza comune: dall’Olocausto alla scomparsa del Grande Torino alla Resistenza…), scelti per illustrare le modalità con cui la memoria si manifesta e agisce, nelle sue infinite correlazioni, associazioni e interpretazioni. Molti di questi "accadimenti" con il tempo diventano "fatti storici\
SCARICARE
LEGGI

La conclusione è che quando si dice: «Mi ricordo…» non ci si riferisce solo a un fatto passato, ma al proprio io che l'ha vissuto e ora lo ricorda. La memoria, cioè, è il risultato di una fluttuazione continua, letta in chiave neoevoluzionistica, della propria identità. Sarebbe come dire: «Io sono la mia memoria».

La memoria del corpo è partire sulla traccia di quei ricordi profondi che il nostro spirito ha dimenticato, ma di cui il nostro organismo si ricorda. Il corpo è attraversato dalla memoria e lascia le sue tracce inscritte nella carne. L'esperienza della corporeità, come della memoria: io sono il mio corpo, proprio come io sono la mia memoria.

LIBRI CORRELATI

Siamo tutti fatti di molecole.pdf

I cieli dimenticati.pdf

L' Islam. Una religione, un'etica, una prassi politica.pdf

Cittadinanza generativa. La lotta alla povertà. Rapporto 2015.pdf

A misura di bambino. Cent'anni di mobili per l'infanzia in Italia (1870-1970).pdf

Trascendenze immanenti. Da Kant a Marcuse.pdf

Psicanalisi della pace.pdf

Lo spirito del Taekwon-Do.pdf

Cime da riscoprire. 51 escursioni in Valle d'Aosta.pdf

La Cristianità o Europa. Testo tedesco a fronte.pdf

La dieta BARF. Nutrire cani e gatti con cibo crudo seguendo i principi dell'evoluzione.pdf

Lettere dello scoiattolo alla formica.pdf

Bunshin Hayashinan. A japanese notebook. Ediz. italiana e inglese.pdf

Cinque fate e un gatto nero.pdf

Dizionario di buone maniere e cattivi pensieri.pdf

L' alfabetiere.pdf

Un vampiro piccolo piccolo.pdf

I dinosauri.pdf